giovedì 22 marzo 2007

Grandi Opere

Ogni volta in cui vengo a contatto con una grande opera

Penso a chi l’ha concepita

Penso che oltre ad averla concepita l’ha realizzata

che la sua vita è stata breve e difficoltosa

e afferro il concetto

il tempo va considerato in relazione al peso di quello che facciamo

tra la parola “inizio” e la parola “fine”

purtroppo quel concetto spesso sfugge

e mi accorgo che scivola via

tra le dita

come sabbia

la vita


è solo allora che trovo la forza per alzarmi

voltarmi indietro e tirarla con forza

allora l’acqua scende con grande impeto

poso il libro

e torno al lavoro

1 commento:

baltic man ha detto...

Ciao grande, dopo tanto tempo ho fatto un salto sul tuo blog, ho trovato il mio vicino di casa ciurlonis e questo tuo post, e allora ti scrivo....
che dici? Tutto bene?

qua, sempre il solito delirio, unica novitá degna di nota il fatto che la lituania, adesso, ebbene si, è calda.